Potenza, giornalista simulò minaccia Isis: condannato

Il tribunale di Potenza ha condannato a otto mesi di reclusione (pena sospesa, e non menzione) per simulazione di reato il giornalista Nello Rega, in relazione a una vicenda del 2011. Rega denunciò minacce da parte di Hezbollah, dovute al suo libro «Diversi e divisi», sulla convivenza fra cristiani

Condividi: